Test Drive

Porsche 911 Carrera S, l’inconfondibile coupè sportiva.

Al Porsche Festival 2021 abbiamo avuto la possibilità di provare la Porsche 911 (992) Carrera S per trenta minuti sul tracciato del nuovo Porsche Experience Center.

E’ la pietra miliare della casa di Stoccarda e dal 1963 ha subito diverse fasi nella sua metamorfosi senza essere mai del tutto stravolta. Arrivata alla sua ottava generazione, la Porsche 911 continua a mantenere il suo inconfondibile design dalla silhouette elegante e sportiva.

Ma prima di scoprire come si guida, conosciamo meglio le sue qualità tecniche.

Aggiornamenti al motore

Il motore turbo flat-six posteriore a sbalzo rispetto alle ruote posteriori della 911 Carrera S è sempre lo stesso 3.0 ma con alcuni aggiornamenti.

Ora eroga 450 CV, 30 CV in più rispetto al modello precedente e stacca uno 0-100 km/h in 3,7 secondi.

Il peso della vettura è aumentato di circa 55 kg, colpa della nuovissima trasmissione a doppia frizione a otto rapporti.

I nuovi turbocompressori e il nuovo sistema di raffreddamento dell’aria di sovralimentazione hanno contribuito a migliorare il processo di iniezione aumentando l’efficienza alla guida.

Per una ottimale distribuzione delle masse, Porsche ha adottato nuove dimensioni delle ruote ( 21″ al posteriore contri i 20″ per l’anteriore) con pneumatici altrettanto inediti che hanno condotto a una nuova taratura dell’assetto.

Il Porsche Active Suspension Management (PASM) di nuova generazione è stato migliorato con una maggiore spaziatura tra sportività e comfort. A richiesta, l’assetto di serie dotato di ammortizzatori regolati (PASM) può essere sostituito dall’assetto sportivo PASM ribassato di 10 millimetri.

Programma di guida Wet

La 992 Carrera S presenta in anteprima mondiale un innovativo sistema in grado di riconoscere la strada bagnata, incluso un programma di guida Wet selezionabile manualmente ed è stato sviluppato specificatamente per supportare il conducente nel guidare in condizioni di bagnato.

Grazie a sensori acustici, il sistema è in grado di riconoscere gli spruzzi d’acqua che turbinano nei passaruota anteriori e condizionando la risposta dei sistemi PSM e PTM a seconda del manto stradale più o meno bagnato.

Icona dal design inconfondibile

La 911 ( sigla di progetto 992) nella versione Coupè mantiene le caratteristiche di design tipiche dell’iconica 911 con il cofano allungato e piatto, il parabrezza leggermente inclinato e il tetto che scende dolcemente verso il posteriore.

Purtroppo però perde quella marcata differenza di carrozzeria che contraddistingueva le versioni a trazione posteriore con quelle a trazione integrale e con la 992 la larghezza è la stessa per tutti i modelli.

La carrozzeria è realizzata in alluminio tranne le sezioni anteriori e posteriori.

Le maniglie elettriche a scomparsa sono integrate a filo nelle portiere sottolineando un profilo della fiancata snello e fluido. Sull’anteriore troviamo i nuovi gruppi ottici a LED.

Al posteriore invece domina lo spoiler a regolazione variabile e le luci si congiungono al centro con una elegante barra luminosa continua.

Interni ispirati agli anni ’70

Salendo sulla nuova 992 Carrera S notiamo subito l’abitacolo moderno e sviluppato in orizzontale proprio come i modelli 911 degli anni Settanta.

Come ogni tipica Porsche, accanto al contagiri centrale troviamo i due schermi che forniscono le principali informazioni al guidatore.

Sulla plancia centrale domina lo schermo centrale da 10,9 pollici che integra Apple Car Play ma non Android Auto. Di serie comprende il navigatore online e il sistema Porsche Connect Plus.

Appena sotto il display si trova una centralina con dei comandi con i quali si può accedere alle funzioni principali del veicolo e la levetta del cambio.

Test Drive

Durante il Porsche Festival 2021 che si è tenuto il weekend del 2-3 ottobre presso il nuovo Porsche Experience Centre di Franciacorta a Castrezzato (BS), abbiamo avuto la possibilità di saggiare le qualità dinamiche della 911 992 Carrera S.

Sin dalle prime curve sbalordisce subito lo sterzo più diretto dell’11% rispetto alla serie precedente.

Sorprendente anche il comportamento dinamico nei cambi di direzione nei quali la vettura risulta stabile e senza alcuna sbavatura.

Merito delle ruote posteriori sterzanti: a bassa andatura sterzano fino a due gradi in direzione opposta per aumentare l’agilità o nella stessa direzione rispetto all’angolo di sterzo dell’asse anteriore per rendere ancora più stabile la vettura alle alte velocità.

Si comporta bene anche il nuovo cambio a 8 rapporti PDK che, seppur si percepisca un leggero ritardo in cambiata, non fa sentire l’esigenza di usare le palette al volante permettendo di concentrarsi meglio sulle traiettorie.

L’architettura della 911 992 Carrera S comporta però una evidente tendenza al sottosterzo negli ingressi in curva.

Nelle staccate l’impianto frenante non cede ma si avverte una certa instabilità al posteriore che obbliga il pilota ad effettuare una leggera correzione con il volante per riallineare la vettura.

Nonostante tutto la 911 992 Carrera S risulta essere una vettura davvero agile e divertente per l’uso sportivo ma anche estremamente elegante e confortevole per recarsi a fare l’aperitivo dopo un tour panoramico in montagna o una sessione di guida in pista.

Per la 911 Carrera S il prezzo in EUR è 128.290,00 IVA inclusa

Potrebbe piacerti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *